Come proteggersi dalla luce blu?

SOMMARIO:

Cos'è la luce blu?

Hai problemi ad addormentarti la notte? Hai emicranie? Se hai risposto positivamente, potresti essere influenzato dalla luce blu. Sebbene ancora sconosciuto al grande pubblico, questi raggi emessi dagli schermi può costituire un rischio per la tua salute e per il tuo benessere. L'occhio di Tokyo torna su luce blu, i suoi pericoli e come proteggersi da essa.

Di cosa è fatta la luce blu?

La luce è composta da una moltitudine di raggi di raggi di diversi colori. I colori di questi raggi sono determinati dalle loro "lunghezze d'onda", situate nel caso della luce visibile tra 380 e 780 nanometri.

I raggi con una lunghezza d'onda compresa tra 380 e 500 nanometri costituiscono la luce blu:

Lumière bleueAvvertimento ! Non tutti i raggi di luce blu sono necessariamente pericolosi! Quelli che pongono un problema sono soprattutto i raggi tra 460 e 480 nanometri (luce prossima al viola).

Da dove viene la luce blu:

La fonte di luce blu i più intensi, e quindi i più pericolosi sono LED. Precisamente quelli presenti negli schermi di computer, telefoni, televisione, videogiochi...

come questo rapporto da ANSES:

"In LED sistemi disponibili illuminazione sul mercato, i LED sono spesso direttamente visibili in modo da non ridurre il livello di illuminamento prodotto. Questo porta a non conformità con i requisiti normativi (ergonomia visiva e requisiti di sicurezza) applicata all'illuminazione, attuati per limitare luminanze elevate nel campo visivo."

In altre parole, i tuoi schermi, per rimanere efficienti, devono emettere luce dannosa!

Esposizione francese alla luce blu:

Lo sentiamo ovunque, i francesi - come i giapponesi - passare sempre più tempo davanti agli schermi : fino a 7 ore al giorno di tempo davanti allo schermo per i gruppi di età più giovani. Con il crisi sanitario, ma anche il terziarizzazione, è probabile che il tuo tempo di esposizione sia esploso negli ultimi mesi: telelavoro, studi a distanza ... oltre a consumare sempre più schermi, abbiamo stili di vita che ci espongono sempre di più alla luce blu.

Questa sovraesposizione non è senza conseguenze, soprattutto nei bambini e nei preadolescenti sotto i 14 anni, in cui la lente dell'occhio (la lente nella parte posteriore dell'iride) non filtra così come quella di un adulto.

Quali sono le conseguenze dell'esposizione alla luce blu?

Emicrania, difficoltà ad addormentarsi e persino rischio di cancro! La luce blu è decisamente nemica dell'organo della vista. Feedback sugli effetti della luce blu sui nostri alunni:

Gli effetti della luce blu sul sonno:

Hai già dormito male perché scorrevo sui social prima di andare a letto, dopo aver usato il computer o subito dopo aver guardato la TV?

homme scroll sur son téléphone avant de se coucher

Secondo a rapporto del'Agenzia nazionale per la sicurezza alimentare, ambientale e della salute sul lavorol'orologio biologico è regolato nell'uomo dalla luce blu.

Quest'ultimo sopprime la produzione di melatonina. Questo ormone è coinvolto nella regolazione dell'orologio biologico e del ritmo circadiano.

L'Agenzia evidenzia gli effetti dell'interruzione dei ritmi biologici e del sonno, legati a esposizione alla luce blu, anche molto debole, di sera o di notte - soprattutto tramite schermi -. 

I pericoli della luce blu per gli occhi:

La luce blu provoca affaticamento degli occhi, ma non è tutto! Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Nature, l'esposizione dei nostri occhi alla luce blu sintetizza una particella che distrugge i fotorecettori, la retina, e quindi la nostra capacità di vedere! 

La luce blu quindi spinge gli occhi a auto distruzionee aumenta il rischio di contrarre la degenerazione maculare senile (AMD). 

Rischi di cancro:

Uno studio spagnolo ha mostrato il legame tra la luce blu e lo sviluppo di alcuni tipi di cancro (seno e prostata, in particolare)! Poiché la luce blu è onnipresente nelle grandi capitali, è necessario proteggersi nel miglior modo possibile.

Come proteggersi dalla luce blu? 

Presta attenzione al tuo comportamento nei confronti degli schermi!

Per proteggersi dalla luce blu è necessario adottare un comportamento responsabile nei confronti degli schermi: evitare esposizioni prolungate (ad esempio alternando sessioni di schermo di un'ora a pause di 15 minuti), e soprattutto non esporsi prima di dormire.


Soluzioni per proteggersi dalla luce blu:

ANSES raccomanda l'uso di mezzi di protezione per i lavoratori particolarmente esposti all'illuminazione a led, e quindi alla luce blu. Evita anche situazioni ad alto contrasto (schermo ad alta luminosità in una stanza buia per esempio). Le tue fonti di luce artificiale dovrebbero essere morbide (evita le lampadine a LED, quindi). 

Oggi esiste un modo flessibile ed elegante per proteggersi: la luce anti-blu, che filtra la luce per far passare solo onde che non ti faranno male:

Lunettes anti-lumière bleue 

L'Occhio di Tokyo ti protegge dalla luce blu!

Gli occhiali anti-luce blu sembrano occhiali classici. Ti permettono di:

  • Riduci la tua esposizione alla luce blu
  • Ridurre i disturbi del sonno
  • Riduce il mal di testa e l'affaticamento visivo
  • Migliora la tua capacità di lavorare sui computer per lunghi periodi di tempo 

Il trattamento si può fare sugli occhiali da sole come sulle lenti tradizionali. Gli occhiali vengono spediti per impostazione predefinita senza correzione, ma sono a tua disposizione semplicemente compilando un form dedicato:

Option à la vue

SCOPRI LA COLLEZIONE BLU ANTILUCE

Per scrivere un commento

Tutti i commenti sono moderati prima della pubblicazione

Acquista ora !